Grazie VIDES, Grazie ragazzi Grande festa stasera alla Vides Veneto. E’ la festa di chiusura dell’anno scolastico della Scuola di Italiano. Tutti avranno un bell’attestato di frequentazione. Mi piacciono gli attestati scolastici: ci dicono che abbiamo studiato, che abbiamo fatto un passo avanti nella conoscenza e che perciò siamo un pochino più liberi. Ripenso al mio primo giorno da volontaria alla scuola di Italiano. Sono le nove di sera e sono convinta di essere in anticipo. Illuminato da un lampione del giardino della scuola, vedo sfrecciare un velo da suora; una figura slanciata svolazza atletica nella nebbia. Sarà la nebbia ma, in linea col velo,LEGGI TUTTO

Ridammi la mia penna – Maria Grazia Rassu, volontaria scuola italiano a migranti e rifugiati. – Come ti chiami? – – Good Luck – Buona Fortuna – – Davvero ti chiami così? – Non risponde Buona fortuna e mi guarda a malapena. Colgo il disprezzo nei suoi occhi bassi e un poco gonfi. Dico che ha un bel nome; dubito che sia il suo. E poi quel nome non mi piace. Ha così poco di umano. Fantastico per qualche istante sull’origine del nome. Lo hanno chiamato così perché si è salvato dal naufragio? Sono le ultime parole che gli ha detto la sua mamma? Mi distraeLEGGI TUTTO

LA SIRIA E LE FIGLIE DI MARIA AUSILIATRICE di Alessandra Zuin              Da circa un paio d’anni collaboro al progetto di alfabetizzazione intitolato “Welcome” realizzato dalla Delegazione Regionale Veneto del V.I.D.E.S di Padova. Il progetto, diretto da suor Anna Maria Zabai, si rivolge agli immigrati europei ed extra-europei che desiderano apprendere o perfezionare la lingua italiana. Quest’anno ho sentito il bisogno di ‘trasferire’ la mia professionalità e la mia attività di volontariato anche all’estero[1]. Dopo aver frequentato il “Percorso Formativo Volontari Partenti” ho fatto la mia prima esperienza di volontariato internazionale, durata circa 2 mesi, presso la Scuola Maria Ausiliatrice di Damasco, in Siria[2].            LEGGI TUTTO

VIDES Veneto FESTA DEL GRAZIE 1 maggio 2017 Giornata fresca, con un pallido sole che sembra intimorito dalla pioggia continua dei giorni precedenti. Giornata che inizia bene, anche perché Suor Anna Maria mi garantisce che non sono l’ultima arrivata all’appuntamento, c’è ancora qualcun altro dopo di me. Viaggio comodissimo verso Conegliano parlando con Julia, sono molto curiosa di leggere il suo libro di poesie in prossima uscita. L’incontro per la “Festa del Grazie” Ispettoriale è al Collegio Immacolata – Conegliano. L’architettura Salesiana è inconfondibile: il grande cortile “della ricreazione” circondato dal porticato, e aule, aule, cucine, teatro, tutto! A indicare oriente c’è la Chiesa, luogo inLEGGI TUTTO